Monday, May 3, 2010

No logo...?

- Need to update the assignments' slots, Didier. N. 2 is taken.

...yes! As long as it offers a mix of conceptual convoluted ideas with some kind of hommage for two masters of the photographic art, like the project TOBERND/YOURHILLA by Didier Falzone.

"In the TOBERND,YOURHILLA project, each slot of the 3x3 logo grid evoke one of the storage silos arranged into grid for comparation of form and design. These logos try to suggest some of the forces of the composition to get a visual representation to be used as one-way identity. Once the nine signs will be assigned, the digital manipulation will mirror itself in a systematic auto-generated community."

So what you see on the upper right side of the blog is the slot I've chosen, and it hides some graphic rendition of the intrinsic logic and movement behind one image by the Bechers.
Me, I've picked that because it reminds me of Hippolyte Bayard's face in his
Drowned's self-portrait...

... e invece si! A patto che presenti un mix di concetti complicati e amore per due maestri della fotografia, proprio come il progetto TOBERND/YOURHILLA di Didier Falzone.

I loghi del progetto sono nove, disposti in una griglia 3x3 come quelle dei cari coniugi tedeschi, e ognuno di essi nasce da un'elaborazione delle linee e forme che compongono le immagini (almeno credo).

Quindi in alto a destra del blog vedete il logo che ho scelto, nelle cui linee si celerebbe la struttura profonda di uno dei silos dei Becher.
Io l'ho scelto perché mi ricorda il volto di Hippolyte Bayard nell'autoritratto da annegato...

2 comments:

Mauro Thon Giudici said...

Uahu, ci provo, mi serviva giusto un logo. Grazie della segnalazione fate sempre un grande lavoro. Non so se ne cavero' qualcosa ma almeno mi sono divertito, cosa davvero difficile di sti tempi.

hippolyte said...

Grazie, si fa quel che si può!